username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Giampaolo Vincenzi

in archivio dal 26 ott 2010

04 settembre 1962, Bologna

segni particolari:
... Avvicinati, ho per te un segreto, un segreto grande immenso quanto l'azzurro, un segreto fragile. Sono io che ho paura... il mio segreto è un soffio e se nel dirlo io lo perdessi? Se le parole lo portano via, portano via anche me...

mi descrivo così:
Scrittore Designer a Milano, Parigi e New York. Collabora con: Fabrizio De Andrè e Nomadi. Edito nell'antologia Eri/Rai "L’amore e la guerra" con prefazione Alda Merini - 2009 Il romanzo: Prima che sia notte... dappertutto

26 ottobre 2010

Vivo

Io vivo un solo giorno, sempre quello.
Quello che sono, è già successo, è qui insieme a me è scivolato solamente dall’altra parte della mia vita.
E’ il modo per rigiocarmi tutto, dopo che ho vinto tutto.
Se comprendi tutto questo
capirai che mi è impossibile pensare al futuro
per me non significa nulla
il futuro è già tutto qui, adesso.
E’  l’immobilità del tempo
che aggiunge tanti istanti l’uno sull’altro.
Quindi non troverai nulla in me che abbia a che fare
con la garanzia, la precisione, la certezza.
Troverai forse la passione, il rischio, la leggerezza
e certamente l’anima
più ci saranno emozioni più romperò gli schemi.
Ho conosciuto momenti sconosciuti al resto delle persone
ho pianto lacrime di tristezza
e ho versato lacrime di gioia infinita
il che in se stesso è un paradiso
per il quale non pagherò mai abbastanza.
“Non spiegherò quindi niente a nessuno
quelli che già sanno m’indovinano
per quelli che non possono o non vogliono comprendermi
accumulerei inutilmente le mie spiegazioni”.

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento