username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Gian Genta

in archivio dal 13 dic 2005

15 marzo 1944, Savona

segni particolari:
Non so di tappo.

mi descrivo così:
Sono ostile fin dalla più tenera età non so se questo è un bene ma ne vado orgoglioso.

15 dicembre 2005

Fiori di ortica

di Gian Genta

editore: De Ferrari

pagine: 143

prezzo: 12,50 €

Acquista `Fiori di ortica`!Acquista!

“Perle di saggezza” quelle di Gian Genta.
Sembrano quasi delle riflessioni annotate sul proprio diario. Appunti per non dimenticare un’esperienza di vita, anche se deludente. Capita un po’ a tutti di farlo, prima o poi, ma Genta usa un lucido cinismo, tagliente e preciso.
La sua penna si trasforma spesso in un bisturi che squarcia il velo del buonismo patetico, quello capace di mettere a tacere in fretta la coscienza, e poi “incide”, senza anestesie, il comportamento umano con schiettezza quasi psicanalitica.
Tolto il velo c’è la cruda realtà di noi esseri umani, straordinari, ma anche gretti e limitati.
Per intenderci, usiamo un’espressione dell’autore: “Quando devi credere a qualcuno, pensa a te stesso. Intensamente”.
Gian Genta: aforismi belli come fiori, urticanti come ortica.

recensione di Luigi De Luca

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento