username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Poesie di Gianfranco Pacco

Visita la scheda completa e tutti gli altri testi di Gianfranco Pacco

  • 04 settembre 2015 alle ore 10:35
    ascoltare

    Come ascoltare un libro
    ascoltare i nostri vecchi
    come leggere un libro di storia
    perchè loro
    quel libro l'hanno vissuto
    perchè loro su quel libro
    hanno scritto il finale
    un finale che a volte
    vorremmo poter cambiare
    un libro che spesso sfoglio
    e mi sembra di sentire
    la tua voce nonno
    perchè nonno
    scriveva ad alta voce
    per farmi leggere
    il suo libro
    ascoltandolo con gli occhi

  • 06 luglio 2015 alle ore 16:22
    Indrio nel futuro...

    Vardando el mar

    no te scolti el vento

    scoltando un temporal

    no te vedi'l tempoche scori soto i oci

    che'l te scampa

    e quando'l se inacorzi

    el te grampa

    e lassite becar

    che in mezo ai sogni

    sempre te pol sperar

    novi colori

    che i vegni a ingrumar

    riflessi e fiori

    che mai dimenticà

    in zima al cole

    e zò fin Miramar

    sufiando bole

    e anca quel morbin

    xe 'ndado 'vanti

    el iera picinin

    per tuti quanti

    cressudi xe

    quei muli

    che ciapai per man

    sognava verti i oci

    basandose pian pian

  • 29 maggio 2015 alle ore 9:52
    Molo

    sentà sul molo

    scriver dela mia zita'

    xe storie che sbatocia

    tuto quel che xe passà

    e nel missiot

    robe vien a gala

    come fussi 'desso

    come un refolo de fantasia

    sentà su un scagno

    de matina bonora sul mar

    prima che tachi el remitur

    ogni storia nassi

    e dopo el neverin

    riva el seren

    ogni ragio ciapa color

    el triestin sogna

    e se inamora de l'amor...

  • 29 maggio 2015 alle ore 9:50
    Perchè?

    Nessuna guerra

    nessUna poesia

    nessun racconto

    potranno mai eguagliare

    la vita vissuta

    di chi ha rischiato

    di chi ha combattuto

    di chi non è più tornato

    le parole aiutano

    a ricordare

    a non dimenticare

    ma noi umilmente

    possiamo solo immaginare

    atrocità del passato

    vissute solo nei racconti

    di visi dallo sguardo svuotato

    lo stesso vuoto

    che in molti hanno aTtraversato

    come schegge impazzite

    che di rosso colore ornarono

    e solo il silenzio sa

    come fosse una liberazione

    lacrime come fantasmi

    mai asciugheranno cuori infranti

    nessuna guerra spiega...

  • 30 marzo 2015 alle ore 14:53
    Come la prima volta

    Sipari che proteggono

    e quando si aprono

    mostrano solo una parte

    perchè di nascosto

    tuto è custodito

    tutto si sa

    magia del palcoscenico

    segreti che

    non si svelano

    timidi come bambini

    indifesi e soli

    appena

    l'ultimo faro

    spegne un sogno

    e domani pronti

    ad accenderlo di nuovo

    profumi e copioni

    mescolando applausi

    emozionandosi

    come la prima volta...

  • 27 gennaio 2015 alle ore 13:08
    Briciole

    Briciole di un giorno

    che il tramonto raccoglie

    per mescolarne i suoi colori

    per renderli più bui

    finche' non arriva l'alba

    lasciando un nuovo sogno

    a ogni stella

    cercando sempre

    entusiasmandosi

    da qualche parte

    oltre l'arcobaleno

    una pennellata nei ricordi

    parole e immagini

    per sognare

    come i figli

    pronti a scoprire

    il mondo

    entusiasmarsi

    delle briciole

    dei giorni

    e poi sorridere

    per giocare

  • 08 gennaio 2015 alle ore 13:32
    Quel Nadal

    quel nadal

    che picio iero

    me scondevo soto el leto

    per veder babo nadal

    che rivava in camineto

    co le rene mi credevo

    parchegiade sora el teto

    in gropado un fiatin

    in quel buso iera streto

    desso i tempi xe cambiadi

    el te riva su fesibuk

    taga clica manda mail

    che va vanti xe el progresso

    ma se un atimo scoltemo

    fa rumor ancora desso

    de nadal i auguri veri

    come un tempo se capissi

    quei del cuor

    i xe sinceri

    ogi uguale come ieri

  • 12 dicembre 2014 alle ore 10:48
    Sognando Trieste

    Quando la notte ricopre

    i nostri sogni

    quando i sogni

    accompagnano

    le onde del mare

    Trieste di nascosto

    controlla come una vecchietta

    tante emozioni passare

    e ogni piccola mossa

    a riscaldare la gente

    come un "refolo" di bora

    sopra Miramare

    di fianco a Piazza Grande

    vicino all nostro molo

    in silenzio a ricordare

    come un bambino

    che sempre spera

    mi sembra di nuovo mamma

    con Trieste

    che un tempo c'era

    ritrovar

  • 12 gennaio 2014 alle ore 20:30
    Solo noi

    come un fiume in piena
    come una cascata maestosa
    comeu n uragano di parole
    e poi all'orizzonte la quiete
    quando tutto dorme
    quando il mondo si ferma
    quando sta per sorgere il sole
    albe e tramonti di noi stessi
     

  • 12 gennaio 2014 alle ore 20:29
    Teatrando

    folle magia
    magica atmosfera
    rumoreggiare composto
    emozioni buie
    calore avvolgente
    scie di luci e sensazioni
    sipario che si apre e protegge
    fantasie
    su palchi del passato
    cigolare di tavole
    giovani idee per il futuro
    teatrando
     

  • 04 dicembre 2013 alle ore 20:24
    Noi

    L'altalena dei pensieri
    serena ritorna
    quando ormai passata 
    è la burrasca
    un arcobaleno
    avvolge le emozioni
    e la penna fissa sulla carta
    ciò che la mente 
    ha osservato
    lunghe attese
    strade deserte
    la solitudine di chi
    non è invisibile
    la gioia di chi
    ti sa sorridere
    e nel cuore della notte
    solo il ticchettio di un orologio
    rompe il silenzio
    solo immagini sognate
    riscaldano l'anima
    frasi gentili
    e ci addormentiamo
    noi

  • 28 ottobre 2013 alle ore 14:29
    Liberi

    liberare la mente con le parole

    sciogliere i nodi del cuore

    emozionarsi ancora

    cogliere sfumature della vita

    complicità spontanea

    poesia di movimenti

    fantasia di misteri

    seguire la corrente

    correre a perdifiato

    fino alla fine della discesa

    sospinti da un vento magico

    attirati dall’infinito

    li dove l’arcobaleno finisce

    li dove inzia un sogno

  • 04 ottobre 2013 alle ore 11:43
    Ritorni

    Mari in burrascamossi dal vento.

    Sibili all'alba

    schizzi dal cielo.

    Quadri d'autore

    immersi nel blu

    ora nascosti

    riemersi.

    Sensazioni di colori

    parole impresse

    nella memoria.

    Infiniti scorci.

    Schiarite

    affetti che ritornano

  • 20 settembre 2013 alle ore 12:35
    Come aquiloni

    Lentamente capire
    Dove l’oscurità
    Diventa luce
    Dove il mondo avanza
    Dove tutto sfugge
    Rincorrersi e
    Non raggiungersi
    Sfiorarsi e
    Non toccarsi
    Poi svegliarsi
    Togliere i lucchetti
    Alle idee
    Lasciarle rimbalzare
    E giocare
    Come aquiloni
    Sospinti dal vento
    Sognare avanti
     

  • 20 settembre 2013 alle ore 12:34
    Tutto scorre...

    Il tempo scandito dai tuoi sguardi
    lancette che si rincorrono...

  • 11 settembre 2013 alle ore 10:06
    Immensamente

    Un battito d’ali,
    un soffio di vento,
    il mare increspato...
    I tuoi occhi:
    l’immenso

  • 11 settembre 2013 alle ore 10:01
    E poi...

    Emozioni sulle onde
    onde su di noi.
    Tutto vola via
    tutto spazza.
    Gli occhi chiusi
    brividi e fantasia
    come un pittore.
    Colori sulla tela
    il pennello corre
    con i pensieri.
    Per te
    per il tuo sguardo.
    Un quadro.
    L’infinito.
     

  • 23 giugno 2013 alle ore 18:26
    Un bacio

    Un quadro d’autore
    Una foto a colori
    Un mosaico d’amore
    Parole del cuore
    Un bacio è così

  • 04 giugno 2013 alle ore 10:59
    Autunno in Carso

    Autunno su in Carso tra mille colori

    c’è una magia che manda profumi

    chi arriva da fuori come incantato

    dal nostro mare anche lui colorato

    Vedi le foglie di rosso vestite

    provi a guardarle quasi emozionate

    Chissà se in un sogno Risponderanno:

    “non raccoglieteci non fate il danno”

    venite a guardarle qua in Carso dal vero

    non serve nel vaso qua noi viviamo

    e quadri d’autori per voi dipingiamo

    ma se ci staccate allora mistero

    la tela sbiadisce il quadro sparisce

  • 21 maggio 2013 alle ore 15:58
    Romantico...

    Come una pallina che rotola in discesa
    Come un ramo trasportato dalla corrente
    Come una stella cadente d’estate
    Come un sentimento che irrompe nei cuori
    Comeu n dolce pensiero lontano
    Come unaf avola portata dal vento
    Comeu n finale ancora da scrivere

  • 16 maggio 2013 alle ore 14:39
    A volte...

    A volte basta un sogno...
    A volte ci lasciamo coinvolgere...
    A volte ci facciamo trasportare...
    A volte non ci pensiamo...
    A volte è la fantasia...
    A volte sono le fiabe...
    A volte…ci svegliamo!

  • 10 maggio 2013 alle ore 11:39
    Senza confini

    La testa è piena
    di tante parole
    che mescolan dentro
    ed escon da sole
    belle o brutte
    poi chi leggerà
    pronto a criticare
    o rider vorrà
    ma certe emozioni
    lo scriver mi dà
    son senza confini
    e senza un’età...

  • 08 maggio 2013 alle ore 11:21
    Dalla cima...

    Dalla cima di un monte
    scendeva la luna
    un bambino correva
    a raccoglier una stella
    la mano tendeva
    e come d’incanto
    il sole sorgeva
    a guidarlo lontano
    i sogni da grande
    per realizzare
    e come un gabbiano
    sull’onda inseguire

  • 02 maggio 2013 alle ore 14:16
    Amicizia

    come perle nella conchiglia
    come un bimbo e il suo sorriso
    come il vento nelle fessure
    come le onde assieme al mare
    come le foglie attaccate a un ramo
    come i vecchi sanno ascoltare
    come conoscersi pian piano
    come amici prendersi per mano
    come granelli di sabbia
    come gocce nell’oceano
    come i colori dell’arcobaleno
    come le note di una canzone
    come vuoi immaginare
    come i sogni

  • 24 aprile 2013 alle ore 9:17
    Cartolina

    Abili mosse
    come scacchiera
    Trieste una favola
    Oggi e com’era

    Prova a guardare
    mentre cammini
    La bora ti parla
    senza confini

    Andare portati
    da un soffio di vento
    Chiudere gli occhi
    vagare contento

    Trieste una nuvola
    Mai dimenticata
    Trieste l’amore
    Una fiaba incantata

    Le vie piazza grande
    A ridosso del mare
    Audace quel molo
    Seduto a pensare

    Per Lei voglio scrivere
    Giocare sognare
    Per questa città
    Sul suo lungomare

    Ancora quel vento
    Idee spettinate
    Scompiglia i pensieri
    Di noi innamorati

    Negli anni ricordi
    Profumi ancor vivi
    Poeti ed artisti
    Ed oggi li scrivi

    A volte nascondi
    Già note bellezze
    Carso e castelli
    Del mare le brezze

    Sei timida e magica
    Emani una scia
    E chi ti respira
    Non va più via