username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Gianfranco Pacco

in archivio dal 22 set 2009

04 ottobre 1963, Trieste - Italia

segni particolari:
Peter Pan dai canestri alla montagna, passando per il palco e la scrittura.

mi descrivo così:
Geometra... a canestro su un palco... sempre a zogar come i fioi su una nuvola... scriver de tuto come in una favola...

31 ottobre 2009

Grazie perché

Grazie perché
quando scrivo mi sento un re
le parole mi servono per viaggiare
le frasi che costruisco per sognare


rileggendo l’idea cambia
riguardando
vedo meglio dove sto andando


Grazie perché
a volte il discorso si perde
è tutto mischiato
non capisco il significato


raccolgo le parole
le lancio in aria
e con un po’ di fantasia
è tutto riordinato
è una magia


Grazie perché
quando inizio a scrivere
il finale non so quale sia
la penna parte va veloce
sono fiumi d’inchiostro
la storia ha un senso
fa sorridere
e qualche lacrima fa versare
ma l’importante è far volare


Grazie perché
tutto ha un significato
tu decidi qual’è
le emozioni dello scrivere
a volte son difficili da spiegare
ma partono dal cuore
e non so mai dove possono arrivare


Grazie perché
scrivere è come giocare
tornare un po’ bambini…


Come i dadi
le parole mi trovo a mescolare
e può capitare che qualcuno
apprezzi ed inizi a sognare
ma anche chi magari
non riesce a capire


Grazie perché sì!
Grazie a tutti
grazie a te
che mi continui a leggere e sopportare
che vuoi correggere e lasci stare
anche se un grazie è poco
grazie a te
che mi fai continuare il gioco

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento