username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Gianfranco Pacco

in archivio dal 22 set 2009

04 ottobre 1963, Trieste - Italia

segni particolari:
Peter Pan dai canestri alla montagna, passando per il palco e la scrittura.

mi descrivo così:
Geometra... a canestro su un palco... sempre a zogar come i fioi su una nuvola... scriver de tuto come in una favola...

25 giugno 2011 alle ore 16:10

Volando quà e là per i monti

Intro: ... le promesse vanno mantenute ...e così dopo tanti anni...ho portato mia sorella in montagna...

Il racconto

finalmente

si, finalmente posso portare mia sorella sui monti

è un sogno che si avvera ….un suo desiderio da esaudire…e dopo mesi

finalmente posso farlo

il camper lo parcheggiamo all’ingresso della val fiscalina…subito

un’occhiata a cima 11, cima 12, croda del becco, punta 3

scarperi….. e ovviamente maestose le 3 cime di lavaredo

-fratè ho i brividi

-nooo stai male proprio ora

-nooo son brividi di felicità

-allora ho già un programmino

-camineremo 3 giorni…riposeremo 3 notti…in tenda,,,in rifugio o …se il

tempo ce lo consentirà….. direttamente all’aperto: i sacchi a pelo

sono di quelli buoni che resistono a temperature ben più rigide…una

cosa: dobbiamo assolutamente trovare la nostra baita…lo so che è qui….

-Fratè manca una cosa

-Non capsico il tempo è bello i monti son qui a 2 passi il viaggio è

stato stupendo

-Si si tutto verissimo però mi mancano le sorprese…ora qui è troppo

tranquillo

-Sarebbe a dire?

-Sarebbe che qui in montagna c’è pace e tranquillità…però ora che

siamo arrivati noi…magari

E per prima cosa….inizia subito a nevicare…

-Ehi sorè guarda…nevica in settembre….

-Uauuuu che bello

Come seconda cosa arriva una carrozza trainata da cavalli con cocchiere

in abito tipico del luogo

E fin qui nulla di strano, a parte la neve

Però siccome la carrozza ha le ruote (versione estiva) al seguito

arriva la slitta che d’inverno sostituisce la carrozza…e a dare il

cambio al cocchiere in tenuta estiva…arrivano con doposci ai piedi 4 bei

topini….manca cenerentola insomma….

-Fratè ma era preparato…lo sapevi…

-Secondo te…son stupito pure io

Questo 1° giorno è già magico eppure non ci siamo ancora mossi

-Simo losai che sto pensando a quant’è bella la montagna…ti stupisce

sempre anche stando fermo ad ammirarla in silenzio

Siamo a -3 (giorni no gradi….) ….ancora 2 giorni e poi gran finale

Notte tranquilla…mi sveglio per primo

-Sorè oggi c’è il sole

Riflessi colori….splendido…e poi la neve che è scesa nella notte….è

tutto bianchissimo

-Sorè vorrei portarti in quota a vedere i panorami da sogno che ti ho

sempre raccontato…e allora viaaaa

Passo sella val badia val fleres monte elmo falzarego Pordoi…e

ancora valle aurina anterselva prato piazza val di vizze passo

giovo..val racines

Stiamo veramente saltellando qua e là

…..In realtà siamo in volo

Altrimenti in 24 ore era impossibile girare così alla rinfusa e così

tanto…un saliscendi meraviglioso….

Ma proprio quest’ordine disordinato ha emozionato non solo Simo (che

ora ha tutti i capelli ricci) ma pure me (che non ho i capelli ricci)

che queste zone le ho esplorate più volte….

-Fratè ma lo sai che un regalo così non l’avevo mai ricevuto

-Mi dispiace

-Come sarebbe

-Mi dispiace di non esser risucito ad impacchettarlo

Il volo ci riporta nella val fiscalina dove vista l’abbondante

nevicata…è tutto bianco…e la pista da fondo agibilissima

-Simo aspetta un attimo

-Ehi dove vai?

-Dammi 20 minuti e ritorno

Al mio ritorno dono a mia sorella un pacco lungo circa 2 metri e

strettissimo

-Ecco simo per te

-Ma dai…non dovevi…

-Te lo dovevo…è un pacco regalo vero …incartato e

infiocchettato……finalmente….io mi vado a preparare

-Per che cosa…mah è proprio un pazzerellone….vediamo che c’è qui

dentro

-Eccomi simo…prontissimo…. hai aperto

Ero pronto per farmi la pista…e simo….pure

-Fratè mo te “pisto”….grazie del pensiero…ma se trovo na padella te

rovino

-Ma come? io faccio un regalo a mia sorella e lei mi tratta così…nel

pacco non c’era mica una bomba….

-Avanti dillo a chi legge che c’era…me so dovuta adatta’….dopo

qualche botta al sedere son riuscita a stare in peidi da ferma…mo me

muovo

-Un paio di sci da fondo nuovissimi color giallo…con scarpette rosse e

racchette…buon sci sorellina

Ecco il penultimo giorno

simo ha imparato a far fondo….tecnica classica e pure skate….qualche

albero abbattuto…qualche turista investito….ma nulla di grave….

Posso dire che è molto brava (del resto ha preso tutto da suo

fratello)…e dopo sta frase me so preso na bella bacchettata in testa

visto che la padella non si trova

-Fratè so sfinita

-Dai sorellina che ora prendiamo la funivia…ho noleggiato due paia di

sci da discesa….

-Noooo di nuovo

-Dai dai…che ti diverti

Simo sorride…e si sale

Giungiamo ai 2000 metri dell’elmo…si domina tutta la valle di

Sesto….e dal versante Nord l’Austria

Gli impianti aprono alle 9.30…siamo i primi

Mia sorella estrae una bottiglietta e ne sorseggia il contenuto

-Doping?

-Chissà…..

-Sorè facciamo chi arriva primo a quella casetta laggiù…vedi c’è

anche il fumo che esce dal camino

-Gian ma non so sciare

Simo aveva uno sguardo strano….

-Seguimi sorè

E come partiamo simo mette il turbo…velocità supersonica…slalom tra gli

alberi…salti incredibili per una principiante…..l’uomo degli impianti

saluta…lei ricambia e si getta in un fuori pista da applausi

Arrivo anch’io

Simo sorride

-Allora?

-Simo…che c’era nella bottiglietta?

-vuoi la verità?

-si

-Beh…era l’ultima polverina magica…in sciroppo però…..

ridiamo e Togliamo gli sci…bussiamo ma nessuno risponde allora entriamo

Ci accorgiamo che non c’è nessuno…l’atmosfera è ovattata ancor più

che fuori…il fuoco del camino arde…sul tavolo 2 biccheironi di latte e

menta…sul divano il canzoniere ed una chitarra…..

-ehi simo ma quella è la mia chitarra

-E questo è il mio canzoniere…

-Dov’è la bottiglia simo….l’hai usata qui appena arrivata con gli

sci …..per farmi un regalo

-No ti giuro l’ho bevuta tutta prima

-sembri sincera

-E allora??

-Allora lo dico io

-Questa non può essere che

-Siiii sorè… l’abbiamo trovata

-Se guardi dall’interno fuori vedi solo nuvole…eppure uscendo è tutto

normale…sciatori…vociare….e la casupola è una di quelle normalissime

costruzioni montane

- dall’interno pura fantasia…..e i racconti del caminetto possono

prender forma…i nostri racconti

Ora finalmente abbiamo trovato l’indirizzo della nostra baita e sulla

porta possiamo incidere i nostri nomi principessa e jolly ovviamentefinalmente

si, finalmente posso portare mia sorella sui monti

è un sogno che si avvera ….un suo desiderio da esaudire…e dopo mesi

finalmente posso farlo

il camper lo parcheggiamo all’ingresso della val fiscalina…subito

un’occhiata a cima 11, cima 12, croda del becco, punta 3

scarperi….. e ovviamente maestose le 3 cime di lavaredo

-fratè ho i brividi

-nooo stai male proprio ora

-nooo son brividi di felicità

-allora ho già un programmino

-camineremo 3 giorni…riposeremo 3 notti…in tenda,,,in rifugio o …se il

tempo ce lo consentirà….. direttamente all’aperto: i sacchi a pelo

sono di quelli buoni che resistono a temperature ben più rigide…una

cosa: dobbiamo assolutamente trovare la nostra baita…lo so che è qui….

-Fratè manca una cosa

-Non capsico il tempo è bello i monti son qui a 2 passi il viaggio è

stato stupendo

-Si si tutto verissimo però mi mancano le sorprese…ora qui è troppo

tranquillo

-Sarebbe a dire?

-Sarebbe che qui in montagna c’è pace e tranquillità…però ora che

siamo arrivati noi…magari

E per prima cosa….inizia subito a nevicare…

-Ehi sorè guarda…nevica in settembre….

-Uauuuu che bello

Come seconda cosa arriva una carrozza trainata da cavalli con cocchiere

in abito tipico del luogo

E fin qui nulla di strano, a parte la neve

Però siccome la carrozza ha le ruote (versione estiva) al seguito

arriva la slitta che d’inverno sostituisce la carrozza…e a dare il

cambio al cocchiere in tenuta estiva…arrivano con doposci ai piedi 4 bei

topini….manca cenerentola insomma….

-Fratè ma era preparato…lo sapevi…

-Secondo te…son stupito pure io

Questo 1° giorno è già magico eppure non ci siamo ancora mossi

-Simo losai che sto pensando a quant’è bella la montagna…ti stupisce

sempre anche stando fermo ad ammirarla in silenzio

Siamo a -3 (giorni no gradi….) ….ancora 2 giorni e poi gran finale

Notte tranquilla…mi sveglio per primo

-Sorè oggi c’è il sole

Riflessi colori….splendido…e poi la neve che è scesa nella notte….è

tutto bianchissimo

-Sorè vorrei portarti in quota a vedere i panorami da sogno che ti ho

sempre raccontato…e allora viaaaa

Passo sella val badia val fleres monte elmo falzarego Pordoi…e

ancora valle aurina anterselva prato piazza val di vizze passo

giovo..val racines

Stiamo veramente saltellando qua e là

…..In realtà siamo in volo

Altrimenti in 24 ore era impossibile girare così alla rinfusa e così

tanto…un saliscendi meraviglioso….

Ma proprio quest’ordine disordinato ha emozionato non solo Simo (che

ora ha tutti i capelli ricci) ma pure me (che non ho i capelli ricci)

che queste zone le ho esplorate più volte….

-Fratè ma lo sai che un regalo così non l’avevo mai ricevuto

-Mi dispiace

-Come sarebbe

-Mi dispiace di non esser risucito ad impacchettarlo

Il volo ci riporta nella val fiscalina dove vista l’abbondante

nevicata…è tutto bianco…e la pista da fondo agibilissima

-Simo aspetta un attimo

-Ehi dove vai?

-Dammi 20 minuti e ritorno

Al mio ritorno dono a mia sorella un pacco lungo circa 2 metri e

strettissimo

-Ecco simo per te

-Ma dai…non dovevi…

-Te lo dovevo…è un pacco regalo vero …incartato e

infiocchettato……finalmente….io mi vado a preparare

-Per che cosa…mah è proprio un pazzerellone….vediamo che c’è qui

dentro

-Eccomi simo…prontissimo…. hai aperto

Ero pronto per farmi la pista…e simo….pure

-Fratè mo te “pisto”….grazie del pensiero…ma se trovo na padella te

rovino

-Ma come? io faccio un regalo a mia sorella e lei mi tratta così…nel

pacco non c’era mica una bomba….

-Avanti dillo a chi legge che c’era…me so dovuta adatta’….dopo

qualche botta al sedere son riuscita a stare in peidi da ferma…mo me

muovo

-Un paio di sci da fondo nuovissimi color giallo…con scarpette rosse e

racchette…buon sci sorellina

Ecco il penultimo giorno

simo ha imparato a far fondo….tecnica classica e pure skate….qualche

albero abbattuto…qualche turista investito….ma nulla di grave….

Posso dire che è molto brava (del resto ha preso tutto da suo

fratello)…e dopo sta frase me so preso na bella bacchettata in testa

visto che la padella non si trova

-Fratè so sfinita

-Dai sorellina che ora prendiamo la funivia…ho noleggiato due paia di

sci da discesa….

-Noooo di nuovo

-Dai dai…che ti diverti

Simo sorride…e si sale

Giungiamo ai 2000 metri dell’elmo…si domina tutta la valle di

Sesto….e dal versante Nord l’Austria

Gli impianti aprono alle 9.30…siamo i primi

Mia sorella estrae una bottiglietta e ne sorseggia il contenuto

-Doping?

-Chissà…..

-Sorè facciamo chi arriva primo a quella casetta laggiù…vedi c’è

anche il fumo che esce dal camino

-Gian ma non so sciare

Simo aveva uno sguardo strano….

-Seguimi sorè

E come partiamo simo mette il turbo…velocità supersonica…slalom tra gli

alberi…salti incredibili per una principiante…..l’uomo degli impianti

saluta…lei ricambia e si getta in un fuori pista da applausi

Arrivo anch’io

Simo sorride

-Allora?

-Simo…che c’era nella bottiglietta?

-vuoi la verità?

-si

-Beh…era l’ultima polverina magica…in sciroppo però…..

ridiamo e Togliamo gli sci…bussiamo ma nessuno risponde allora entriamo

Ci accorgiamo che non c’è nessuno…l’atmosfera è ovattata ancor più

che fuori…il fuoco del camino arde…sul tavolo 2 biccheironi di latte e

menta…sul divano il canzoniere ed una chitarra…..

-ehi simo ma quella è la mia chitarra

-E questo è il mio canzoniere…

-Dov’è la bottiglia simo….l’hai usata qui appena arrivata con gli

sci …..per farmi un regalo

-No ti giuro l’ho bevuta tutta prima

-sembri sincera

-E allora??

-Allora lo dico io

-Questa non può essere che

-Siiii sorè… l’abbiamo trovata

-Se guardi dall’interno fuori vedi solo nuvole…eppure uscendo è tutto

normale…sciatori…vociare….e la casupola è una di quelle normalissime

costruzioni montane

- dall’interno pura fantasia…..e i racconti del caminetto possono

prender forma…i nostri racconti

Ora finalmente abbiamo trovato l’indirizzo della nostra baita e sulla

porta possiamo incidere i nostri nomi ...anzi non serve, ci sono già...

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento