username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Giorgia Spurio

in archivio dal 23 ott 2009

21 dicembre 1986, Ascoli Piceno - Italia

segni particolari:
Lettrice amante e scrittrice allucinata.
Capro espiatorio preferito di bambini e animali.
9 libri pubblicati. Persuasa dalla Poesia. Sedotta dalla Narrativa.
Sempre stata amante della letteratura, scrivo pensando in particolare ai problemi sociali da cui traggo ispirazione.
 

mi descrivo così:
Laureata in Lettere.
Insegno musica e lavoro nel sociale come educatrice.
Le mie sillogi: “Quando l’Est mi rubò gli occhi”, “Dove bussa il mare”, “Le ninne nanne degli Šar”, "L'orecchio delle dèe".
Il mio romanzo: "L'inverno in giardino".

30 gennaio 2011 alle ore 16:29

Pioggia tra le pieghe

E mi tremeranno per sempre le labbra
per un bacio che non so dare,
per una bocca che violacea, pallida e rossa
possa sfiorare di un soffio
cavarmi gli occhi
e accarezzarmi i riccioli.

Hai il tocco di ciglia
come neve sui segni dei piedi
che la terra accoglie
come nel ventre la madre,
eco ingoiata nel sussulto
di non poter dire nome,
il tuo attorcigliato nel profondo,
nella gola senza voce.

E mi suderanno i palmi
nell’umido pensiero, il tocco
l’ultimo di un sogno
che si scioglie… e piove
sulle pieghe che nascondono
tra le mani il viso.

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento