username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

in archivio dal 09 dic 2008

Giovanni Picardo

29 aprile 1979, Salerno
Mi trovi anche su:

elementi per pagina
  • 09 dicembre 2008
    Illusioni

    E vorrei ucciderli ora,
    quegli attimi felici
    iniettati di un amore inventato,
    dall'ingenuità di due anime sole,
    in cerca di nuovi orizzonti,

    emozioni forti, speranze…
    sentirsi vivi un attimo in più
    di quel che ci viene donato…
    E vorrei uccidere ora
    quel vagabondaggio d'illusioni,
    create da un cuore incosciente
    innamorato di un sogno irrealizzabile,
    per colpa della tua fragilità,
    della mia vigliaccheria,
    di distanze infinte,
    inaccettabili...
    Come l'amore
    che ancora respiro,
    come la rabbia
    che confonde il ricordo di te,
    come le taglienti lacrime,
    che nella notte mi accompagnano
    silenziosamente e tristemente
    ad un altro giorno senza te.

     
  • 09 dicembre 2008
    Vorrei poterti dire

    Vorrei poterti dire che mi piaci,
    guardarti ogni istante mentre dormi,
    sentire il profumo della tua pelle sulla mia,
    non dividerti con nessun altro,
    ma sarei troppo egoista.
    Vorrei poterti dire che ti voglio bene,
    vederti sempre felice e contenta,
    augurarti le cose più belle al mondo,
    realizzare ogni tuo desiderio,
    ma sarei troppo bugiardo.
    Vorrei poterti dire che ti amo,
    sei entrata potentemente nel mio cuore,
    non riesco a vivere senza di te,
    restiamo insieme ogni respiro,
    ma sarei troppo irreale.
    Vorrei poterti dire addio,
    non soffrire guardandoti da lontano,
    dimenticare il nostro incontro,
    poter controllare ogni mia emozione,
    ma sarei troppo arrendevole.
    Vorrei poterti dire aspettami,
    non mi sento ancora sicuro per te,
    domani avrai qualche anno in più,
    oggi avremo costruito il nostro futuro,
    ma sarei troppo sognatore.
    Vorrei poterti dire tutto,
    quello che sento, quello che voglio,
    liberare ogni sentimento represso,
    forse potrebbe essere chiedere troppo,
    ma, almeno, sarei, anche se troppo, me stesso.