username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Poesie di Giulia Cancilleri

Visita la scheda completa e tutti gli altri testi di Giulia Cancilleri

  • 10 luglio 2013 alle ore 12:32
    -

    Balliamo piano, balliamo da non farci sentire, saltiamo sui letti o saltiamo sui vetri, ci sentiamo due gabbiani in controluce, cantiamo senza preoccuparci della bella voce, scriviamo senza preoccuparci di nascondere quel che siamo, animi liberi, canzoni stonate, finestre aperte e cucine in disordine, vestiti sui letti e pianoforti rumorosi, melodiosi. Guarda, siamo due gabbiani in cerca del sole: cara Me, che nome strano eh? Prendimi per mano, io ti sono sempre stata dentro e incapace di parlare. Prendimi per mano sull’orlo della finestra, e vieni, e seguimi una volta, impariamo a volare,andiamo contro il sole, la luna, la felicità, la libertà, la musica, le luci di notte e il vento di mattina, la sabbia che vola, la sabbia bagnata, ti farò da GPS: ti porterò in giro per il mondo, in giro per l’universo. Tu, che t’eri sempre trovata all’angolo del cielo. Vieni che ti porto a ballare cullata da tutti i sogni che da sempre ti hanno accompagnata.