username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Giuseppe Gioacchino Belli

in archivio dal 23 apr 2007

07 settembre 1791, Roma - Italia

21 dicembre 1863, Roma

segni particolari:
Persi la vita nel 1863, a causa di un colpo apoplettico, avendo disposto nel testamento che tutte le mie opere venissero bruciate, ma mio figlio decise di non rispettare la mia volontà, consentendo invece che fossero conosciute.

mi descrivo così:
Fui un poeta dialettale italiano. Nei miei numerosi sonetti descrissi in vernacolo romanesco la Roma papalina del XIX secolo.

23 aprile 2007

Giuseppe Gioacchino Belli dixit:

Io qui ritraggo le idee di una plebe ignorante, comunque in gran parte concettosa ed arguta, e le ritraggo. Dirò, col concorso di un idiotismo continuo, di una favella tutta guasta e corrotta, di una lingua infine non italiana e neppur romana, ma romanesca.

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento