username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Iago Sannino

in archivio dal 09 ott 2006

21 settembre 1968, Roma

segni particolari:
Ho un occhio che vede ed uno che sente. La lingua è nell'orecchio, la mente snobba il cuore che chiede elemosina alla pazzia che avanza. 

mi descrivo così:
Sono un poeta. Spero di rimanere fedele alle mie scritture, in questo mondo di strane promesse e facili teoremi, perdersi è la strada sicura verso la felicità... che io lascio volentieri a chi ne ha bisogno.

09 ottobre 2006

Una corruzione

Uno spazientito pezzo di carne,


s’appresta a rigenerare


le sconsiderate fattezze


di un tessuto morto.


Il destino invidioso lo blocca,


gli chiede il pizzo.


La carne lo guarda,


con odio viscerale.


Butta giù qualche lacrima,


e abortisce… lasciandolo


a mani vuote.

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento