username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Irene Tripodi

in archivio dal 17 feb 2009

12 novembre 1984, Milano

mi descrivo così:
"Tutte le nostre parole non sono che briciole cadute dal banchetto dello spirito" Kahlil Gibran

23 febbraio 2009

Suoni liquidi

Pelle e ancora pelle

Pelle che non avevi mai sentito così

Quando le sfere cristalline della notte si sciolgono in rugiada
 nel mio letto rimane un bozzolo vuoto
e la farfalla è volata via.

Ne accarezzo i resti e ogni reliquia racconta
 una parola, un suono, un sospiro, un sussulto

Ci vuole qualcosa che mi riporti furiosamente alla realtà.

Voglio perdere

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento