username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Issam Bachar

in archivio dal 07 giu 2012

22 dicembre 1988, Casablanca

07 giugno 2012 alle ore 23:53

Sei dentro di me!

TI guardo, ti fisso e ti ascolto.
Resto muto ad ogni tuo dispiacere, gioisco nel vederti luce delle mie sere.
Aspetto mille giorni e mille notti per riaverti nei miei sogni, mi aggrappo ad una illusione che non c'è! Piango, piango ancora nel non averti accanto e soffro come un bimbo nel starti lontano. Stringimi, stringimi la mano e portami via, qualunque luogo,basta che tu ci sia!
Uccidimi, non lasciare un dio che mi prenda, uccidimi tu e renderai la più triste vita in una felice morte.
Lasciami andare, camminare sulle mie gambe, ma non lasciare che la terra tocchi le mie ginocchia!
Amami, amami ancora, amami come fosse sempre una prima volta! Io ti amero come l'unica delle volte!

Commenti
L'autore ha scelto di non ricevere commenti