username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

John Keats

in archivio dal 15 nov 2001

31 ottobre 1795, Londra - Inghilterra

23 febbraio 1821, Roma

segni particolari:
Ma sapete che sono un farmacista, morto di TBC a 26 anni?

mi descrivo così:
Ambizioso e testardo, avrei voluto lasciarvi qualche cosa di più… mi dispiace.

27 marzo 2006

Lasciando alcuni amici di prima mattina

D'oro una penna datemi, e lasciate
che in limpidi e lontane regioni
sopra mucchi di fiori io mi distenda;
portatemi più bianca di una stella
o di una mano d'angelo inneggiante
quando fra corde argentee la vedi
di arpe celesti, un'asse per scrittoio;
e lasciate li' accanto correr molti
carri color di perla, vesti rosa,
e chiome a onda, e vasi di diamante,
e ali intraviste, e sguardi penetranti.
Lasciate intanto che la musica erri
ai miei orecchi d'intorno; e come quella
ogni cadenza deliziosa tocca,
lasciate che io scriva un verso pieno
di molte meraviglie delle sfere,
splendido al suono: con che altezze in gara
il mio spirito venne! ne' contento
e' di restare cosi' presto solo.

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento