username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Katia Guido

in archivio dal 30 nov 2005

Bressanone - Italia

segni particolari:
Redattrice di Aphorism dal 2005. In tanti, troppi, mi dicono che sono come "Amélie"

mi descrivo così:
Unite eredità abruzzese, derivazione altoatesina, una presa veneta. Più tardi un pizzico d'Inghilterra. Servite: incorreggibile romantica, eterna sognatrice, moderatamente folle, rapita dalla luna, malinconica ma quasi sempre allegra, invaghita d'Irlanda.

03 agosto 2016 alle ore 14:52

"What I like about you" - "Cosa mi piace di te" (Traduzione in fondo)

Intro: Non è mia usanza tradurre poesie o racconti. Ma per Aphorism lo devo fare, e poi Claire me l'ha chiesto. Mi ha sussurrato nell'orecchio che chissà magari in due lingue l'Universo sente meglio... Ovviamente alcuni suoni non si sentiranno come si sentivano in inglese. Ma la perfezione non è il mio forte...

Il racconto

Claire is sitting there waiting for a miracle to come. She wonders whether the clairvoyant she met in the woods, the one with the white eyes and the dark soul, could possibly be right.

“Make a list, so that Mr. Universe knows what you want!”

Well why not giving it a try?
So, she takes the pink pigtail and dips it into the clear pink ink that she found under the red dotted mushroom on the left, exactly where the woman told her she would. What a coincidence. She writes the first words on a leaf that looks big enough:

What I wish for... NO, wait: What I like about you...
 "YOU: the one out there waiting for me. Out there... somewhere... Exactly.
Well... at least Miss Vandecourt said so.
OK... no time to linger, here's the list!"

As she writes, the pink ink turns into black, because Mr. Universe has no romantic soul, or so they say! Words flow down quickly:

- Your laughing eyes when they see me... happy to be with mine. There is no better thing than a walk eyes in eyes. Like the constant feeling of being there beside you even if we are far apart.
- Your extremely funny (and stupid) jokes that make me laugh until my belly hurts. Because life goes through the belly, they say.
- Your way of looking at other girls and, at the same time, of making me feel the most beautiful of them all. Because jealousy is like spice: food is insipid without it, but if you use too much you could choke.
- Your fingertips, like ten small electro stimulators of my senses. Whenever you touch me, you turn me on. We never get enough of each other's bodies and souls.
- Your respect for all living beings that reflects your respect for me. The same respect you show not only with words, but also with actions!
- Your way of never taking yourself too seriously being serious at the same time. Because you might not be perfect for the boring beauty standards of this world, but to me, you are the closest thing to perfect indeed!
- Your way of having fun in living every day and being thrilled about the future. Scaring off the "no-days" or simply accepting yours as well as mine, because life is everything and nothing.
- Your particular "savoir faire" that makes children want to play hide and seek with you or just listen to your stories again and again...
- Your way of enjoying watching sports with me, but never taking the games too seriously because they are fun and not a matter of life or death.
- Your wonderful way of trying to avoid prejudice. Of watching, hearing, listening, paying attention at everything and everybody before making up your mind.
- Your curiosity that has subsided maybe, but that has never worn off since you were a child! Because it is the secret of rediscovering live, reinventing dreams.
- Your arms, steady and strong, but warm enough to melt inside your embrace. Your way of protecting me without chocking me.
- You, being uncomplicated, because I am complicated for the both of us. 
- You, accepting me. Loving me for what I am and falling in love with me every day for the next 1000 years.

Because all of these things will make me want you, love you.
...
Claire holds the dripping pink inked pigtail in her hand for a while. She looks at the sky above and closes her eyes slowly before whispering:
"Well, dear Universe, now that you've got a guideline, go on: AMAZE ME!"

TRADUZIONE

COSA MI PIACE DI TE
Claire, seduta lì aspettando un miracolo, si chiede se la veggente che ha incontrato nel bosco, quella dagli occhi bianchi e l'anima scura, possa avere ragione in qualche modo.

“Fai una lista, in modo che Signor Universo sappia quello che vuoi!”

E allora perché non provarci?
Così prende la coda rosa del maialino e la intinge nel chiaro inchiostro rosa che ha intravisto sotto il fungo a pois rossi sulla sinistra, esattamente dove la donna le aveva detto che li avrebbe trovati. Che coincidenza.
Scrive le prime parole su una foglia abbastanza grande:

Cosa desidero... NO, aspetta: Cosa mi piace di te...:
"TU: quello che è lì fuori ad aspettarmi. Lì fuori... da qualche parte... esattamente.
Beh... almeno così ha detto la signorina Vandecourt.
OK... non è il momento di indugiare, ecco la lista!"

Mentre scrive, l'inchiostro rosa diventa nero, perché l'Universo non ha un animo romantico... o almeno così dicono! Le parole scorrono veloci:

- I tuoi occhi che ridono quando mi vedono... felici di essere con i miei. Non c'è niente di meglio di una passeggiata occhi negli occhi. Come la costante sensazione di essere vicini anche quando siamo lontani.
- I tuoi scherzi estremamente divertenti (e idioti) che mi fanno ridere finché mi fa male la pancia. Perché la vita si vive attraverso la pancia, dicono.
- Il tuo modo di guardare le altre ragazze e, allo stesso tempo, farmi sentire la più bella di tutte. Perché la gelosia è come le spezie: senza il cibo è insipido, ma se ne usi troppe potresti soffocare.
- I tuoi polpastrelli, come dieci piccoli elettro stimolatori dei miei sensi... Mi tocchi e mi accendi. Come se non potessimo mai avere abbastanza dei nostri corpi e delle nostre anime.
- Il tuo rispetto per tutte le cose e le persone che riflette il rispetto che hai per me. Lo stesso che mostri agli altri e a me, non solo con le parole, ma anche con i fatti!
- Il tuo modo di non prenderti mai sul serio, essendo serio allo stesso tempo. Perché pur non essendo perfetto per i noiosi standard di bellezza di questo mondo, tu, per me, sei la cosa più vicina alla perfezione.
- Il tuo divertirti nel vivere ogni giorno guardando al futuro. Tenendo alla larga i "giorni no" oppure accettandoli semplicemente, sia i tuoi che i miei, perché la vita è tutto e niente.
- Il tuo particolare "saperci fare", che fa sì che i bambini vogliano giocare a nascondino con te o ascoltare le tue storie ancora e ancora...
- Il tuo modo di divertirti guardando lo sport con me, senza prenderlo troppo sul serio, perché è divertimento e non una questione di vita o di morte.
- La tua bellissima arte nel cercare di evitare i pregiudizi. Provando, guardando, sentendo, ascoltano e prestando attenzione a tutto e tutti prima di crearti una tua opinione.
- La tua curiosità che è diminuita forse, ma che non è scomparsa del tutto da quando eri un bambino! Perché questo è il segreto di riscoprire la vita, reinventare i sogni...
- Le tue braccia, sicure e forti, ma calde abbastanza da farmi sciogliere nel tuo abbraccio. Il tuo modo di proteggermi senza soffocarmi.
- Il tuo essere semplice, perché io sono complicata abbastanza per tutti e due.
- Tu. Tu che mi accetti. Che ti piaccio per come sono. Tu che ti innamori di me ogni giorno per i prossimi mille anni.

Perché tutto questo farà sì che io ti voglia, abbia bisogno di te e ti ami.

Claire resta per un po' con la coda di maialino rosa gocciolante d'inchiostro nella mano. Guarda il cielo, chiude gli occhi e bisbiglia:
"Bene, caro Universo, ora che hai una linea guida, vai: STUPISCIMI!"
 

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento