username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Lorenzo Bonadè

in archivio dal 18 dic 2009

14 novembre 1980, Codogno (LO)

18 dicembre 2009

Cristo è in prigione

Io, il figlio diletto in catene
io che inginocchiato nella mia cella
con le mie parole farò germogliare la giustizia
io che innalzerò gli umili e gli oppressi
rovescierò i potenti dai troni
di me si parlerà nelle generazioni che verranno
Vi aspargerò con acqua pura e sarete purificati
vi purificherò da tutte le vostre sozzure e da tutti i vostri idoli
contro di me l'uomo ha peccato
uomo vieni tu stesso a salvarmi
uomo vieni presto in mio aiuto
Non temere nessuno là fuori, io sono con te
tu mi hai rinchiuso in carcere
tu mi hai messo sulla bocca un canto nuovo
O uomo, all'aurora ti cerco, di te ha sete l'anima mia
a te anela la mia carne, come terra arida senz'acqua
Ti benedirò finché vivrò
nel tuo nome alzerò le mani
nel mio giaciglio di te mi ricordo
penso a te nelle veglie notturne
Io, il figlio diletto in catene
io che inginocchiato nella mia cella
rovescierò i potenti dai troni
di me si parlerà nelle generazioni a venire
Io, vincerò il mondo.

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento