username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

in archivio dal 25 gen 2007

Lorenzo Luchena

25 ottobre 1986, Venaria

elementi per pagina
elementi per pagina
  • 25 gennaio 2007
    Debitore

    Sono debitore alla notte, quanto alla luce del sole,
    a "lei" devo il riposo, a lui il vigore.

     

    Son debitore alle stelle, per l'oro negli occhi,
    allo scroscio delle onde, per le accorate armonie.

     

    Non ho nulla da dare, se non le mie ore,
    la mia giovane pelle e le mie notti d'amore.


    Mentre a lei, che è il mare,
    offro l'intero mio cuore, che tra sospiri e ferite,
    ha scoperto l'ardore.

     
  • 25 gennaio 2007
    Umile servo

    Fermati un momento.
    Fermati a pensare.
    Spoglia la tua mente dai futili pensieri.
    tocca la tua fronte.
    Non più, acida, scivolerà la tua mano.
    Non più.
    Ora sarò io a servirti.
    Davvero o mio Signore?
    Chiamami fratello.
    Sì, Signore.
    Come?
    Perdonami, fratello.
    Fatto.
    Sei stato anche premiato, non solo assolto ed ascoltato.
    E come avete fatto, perché fratello mio?
    Non ti spaventa il mio colore?