username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Luca Bidoli

in archivio dal 14 apr 2006

05 novembre 1960, Palmanova (UD)

segni particolari:
Porto gli occhiali, vesto male, ho scarpe logore, non fumo, a parte questi pregi sono immortale, per poco.

mi descrivo così:
Nulla di così avvincente, se non nella parola, nel gesto, vuoto e ripetuto, di chi si specchia in un riflesso di bronzo e oro.

18 aprile 2006

Strade blu

Come sono strane le strade

bluastre, nere, strisce di corrente,

nella sera sembrano cortecce

divelte dai boschi,

lembi appassiti, srotolati, finiti

tra i resti delle rovine

lungo città annerite, pietrificate

negli sguardi assassini dei complici.

 

Sono estraneo a queste fughe

parallele tra noi e la cuspide divina:

se la mano mi aggredisce

sradico parole, di contro alle

stazioni di servizio, ai segnali

di fine e divieto,

alle luci, sole, che divampano

e accecano i cani,

prima dello schianto e della ripulsa

nel sangue.

 

Strade di cenere,

pomice leggera e franta,

voce straniera:

perdersi è un nulla, il girare del pollice verso

tra le dita,

il bacio sulla mantide

plastificata, la smorfia

nel pugno che si fa verso

nella ferita.

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento