username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Lucia Piombo

in archivio dal 13 ott 2008

18 settembre 1952, Terni

mi descrivo così:
Amo la bellezza in ogni sua forma... parole... note... natura... proporzioni perfette del creato... L'arte mi suggestiona profondamente, e la poesia m'addolcisce il cuore.

25 settembre 2010

Questa pioggia...

Questa pioggia.
Finalmente scende.

 

Non uno scroscio
(gli alberi assetati e alteri fingono indifferenza),
ma goccioline fitte  e brevi,
l’erba allo stremo che spande colore, adesso.

 

Un ringraziamento corale e tremulo, vedo,
del prato.(anche le panchine sembrano gradire)
Bisogna farsi piccoli per bearsi del poco.
Guarda l’erba. Che tremori, che sospiri.

 

M’asserena questo brillio,
quest’umore benevolo che sale dalla terra.
Sembra promessa di riposo e rinascita.
Potrebbe forse perdurare eterna una sete? Dico io?
(se ne morrebbe)

 

E dunque aspetto.
Anche io aspetto quel tuo bacio.
Teneramente, quietamente aspetto.

 

Andiamocene a spasso sotto la pioggia
che sarebbe bello vedere i tuoi occhi contro il cielo
grigio,
loro
unico slargo d’azzurro.

 

E i tuoi umori lieti. E i miei generosi germogli.

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento