username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Luciano Tarabella

in archivio dal 20 ott 2008

10/01/19?7, Viareggio

segni particolari:
Sognatore di lungo corso, fuori dall'ingranaggio come il chicco di caffè caduto sul tavolo. Pesce fuor d'acqua e dalla boccia di vetro. Il più grande poeta di tutti i tempi. Anche quelli supplementari!

mi descrivo così:
Stupefatto dal tempo e dalla vita. Innamorato della poesia fino ad abusare di lei violentandola in tutte le posizioni meno quella del missionario.

01 dicembre 2008

Il guardone

Come sempre eravamo in cima a Ciano*
dentro una cinquecento. Emozionati
prendiamo una stradina fuori mano
come fanno i ragazzi innamorati.

 

Quand'ecco che sentiamo, fra le piante,
un tramestìo di rami calpestati;
tu batti una testata nel volante
io recito due salmi ben cantati.

 

Lo vedo di sfuggita. Era un guardone
che munito d'un grosso cannocchiale
ci spiava dall'alto del costone.

 

Fra te che non trovavi il reggiseno
ed io che con la lampo chiudo male...
avessimo concluso perlomeno.


* collina prossima a Livorno

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento