username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Luigi Carlo Rocco

in archivio dal 03 ott 2009

05 maggio 1958, Bisceglie

segni particolari:
Può una lucida forza aprire altre porte, altre finestre. Perle nere sono i tuoi occhi.

mi descrivo così:
Scegliere il mondo oltre ogni ragionevole dubbio.

10 ottobre 2009

Ciclamini di campo

I nostri baci
li sento ancora
al gusto di ribes
di una gomma da masticare.


Nascosti, sulla strada deserta
dietro la pensilina
di una corriera dismessa
nell'occasione dell'assemblea.


La scuola è già lontana
distesi tra ciclamini di campo
e odori di salvia,
quella risata non trattenuta.


Brevi pensieri, una nuvola in cielo,
il corpo immaturo
l'erba stretta
tra le tue mani.


Un altro bacio
non certo io, non certa lei,
è lo scirocco che passa,
non vogliamo fermarlo
chissà dove vuole arrivare.


Tiepida luce
su pietra viva,
nulla si muove,
l'abbandono
il mare calmo.

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento