username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Marcello Caloro

in archivio dal 24 gen 2009

13 ottobre 1960, Taranto

27 gennaio 2009

L'orologio della vita

Ieri, solo ieri, mi pare

 

paffute manine di bimba
afferravano i miei riccioli neri
e tiravano e stringevano
e strappavano occhiali dal naso

 

Solo ieri agitavo paziente
marionette imbottite di stoffa
davanti a due occhi incantati

 

Solo ieri la mia voce smarriva
fragili paure accoccolate
su tremule labbra in bocciolo

 

Solo ieri asciugavo col dito
seguendo il percorso sul volto
acerbe lacrime affacciate alla vita

 

Solo ieri con moto d’orgoglio
nascosto il sorriso tra i denti
insegnavo ad amare l’amore

 

Oggi, solo oggi, son certo

 

guardo le mie rughe assorto
due braccia mi cingono il petto
e labbra sbocciate sussurrano
“dai, cantami ancora una fiaba”.

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento