username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Marcello Durante

in archivio dal 13 mag 2008

09 dicembre 1982, Campi Salentina

segni particolari:
Occhi verdi, amante dello sport, dell'arte, della cultura e delle persone con una mente stimolante.

mi descrivo così:
Dott. in scienze giuridiche. Mi interesso di politica e gestisco il blog durante.wordpress.com. Collaboro con Comicsblog.it. Scrivo sceneggiature di graphic novel(botteroedizioni.it) ed articoli su un quotidiano locale (ilpaesenuovo.it)

13 maggio 2008

La scala

Le punte indisciplinate dei tuoi piedi danzanti
esploran sfiorandolo il gradino più avanti.
Con quel passo tentennante da bambino
affronti solerte nel buio il tuo cammino,
tastando con mano le tue paure,
seminate dalle mille disilluse avventure.
Sei sangue che si rispecchia nel color di occhi innaturali,
sei bolla di beltà sfuggita dall'intimità dei miei sovrani.
Confidavo nel tuo fiore sotto lo sguardo della Madre germogliato,
che amato e strangolato, poi sotto il sole estivo è qui seccato.
Vedevo nel tuo equilibrio di guerriera navigata,
la rotta fertile e saggia della mia rinascita annunciata.
Oggi son con te sui gradini della scala
e dono a braccia larghe la mia spinta per il volo senza ala.

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento