username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Marco Buggio

in archivio dal 23 ago 2008

10 settembre 1978, Lecco

segni particolari:
Sto scrivendo racconti per le seguenti riviste indipendenti: Artuindenfair; Gustorana webzine e con il settimanale on-line romano "Parole fuori le mura" READING di Poesia e Racconti Surreali

mi descrivo così:
Credo di essere un essere, e fin qui ci siamo... sogno ed interagisco con quello che vivo e viceversa; non sono uno scrittore, né un poeta, né un artista, né un attore. Sono tutto questo insieme... contemporaneamente

25 settembre 2010

(d)IO

Ho lacerato al feto
il pensiero primario,
trascinando i suoi sogni
in caverne tenebrose .

Ho bruciato ai bambini
la speranza nei giorni,
Infilando certezze
in recipienti di dubbi.

Ho distrutto ai giovani
la voglia di cambiamento,
intrappolando gli ormoni
in celle mediatiche.

Ho evirato agli uomini
la sensibilità delle cose,
ponendo la realtà
in città di carne putrida.

Ho atrofizzato agli anziani
i dolci ricordi del tempo,
avvolgendo la noia
in paradisi delle ore morte.

 

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento