username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Maria Antonia Dei Negri

in archivio dal 14 ago 2006

11 giugno 1954, Asolo (TV)

18 agosto 2006

Aiutami!

Oh cielo…!


voragine senza fine, vortice appeso nel vuoto


in te sprofondo, di corpo ed ombra

e rotolo, di perle e sassi

tormentandomi ancora

per le passioni mancate

... e con gli occhi, socchiusi,

ti accarezzo il respiro….

Ti chiedo l’oblio, dammelo!


dalle strade perfette che imperlano i sogni

dove gli specchi mi luccicano, ancora, negli occhi

dei tuoi baci di madreperla

ma perché le tue stelle, e la tua luna

….così beffarde, ancora

mi violentano?

(e bussa l’autunno)

intingendomi nel miele

sciogliendomi i nodi

e mi spiano dietro i muri

sopra le mie torri d’avorio

mentre il tuo sole….

muto ed arrogante impostore 

mi trascina su fili

sempre più sottili

tra  i giochi effimeri della vita

lungo vetri intrisi di voli

(e fioccherà la neve)

ora aiutami!


a scivolare senza illusioni


nella notte, tra le mie onde


e nel mio buio

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento