username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Maria Pia Damiani

in archivio dal 19 mar 2007

14 febbraio 1964, Genova

segni particolari:
Visita il mio sito e lo saprai.

mi descrivo così:
Non lottizzata, non raccomandata.

29 marzo 2007

La fonte

Zampilla

 

Il liquido cristallo
Dall’antica fonte
È gelida neve disciolta
Fra pietre lise e muschio
La sua luce brilla e si espande
In mille scintille carpite
Ad un sole crudele

 

Zampilla

 

Nel molle meriggio
Della breve estate
Nell’incanto del bosco
delle fate si posa a sorpresa
una brezza che accarezza
timide foglie fra le fronde
con ali di farfalla

 

ho sete
molta sete

 

le mie ciglia fremono
a tutti quei bagliori
e m’incammino avida
come un neonato attaccato
al seno della madre
per suggere il più possibile
ma il fiato presto sfugge
quando deve bastare

 

Intorno

 

Le cicale recitano
La loro litania
Liete di quel presente
Senza alcun affanno
Se accetto il mio confine
Il poco diverrà tanto

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento