username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Marta Quitadamo

in archivio dal 22 mar 2016

17 giugno 1995, Bologna - Italia

05 giugno alle ore 2:45

Visione

Sibila il vento
nell'aria
mentre si scatena
la bufera,
che si contorce 
in un gorgo infernale.
I Dragoni di Smeraldo
si scagliano
nel cielo
con il portamento dei Re
e la fierezza dei
Serpenti.

La seguente poesia è ispirata a un aneddoto legato a una pittura che ha descritto perfettamente le angosce e i profondi cambiamenti che stavano per accedere nella Cina Imperiale.
"Dragoni che combattono i vortici nel cielo": Nata dalla visione che ha avuto il pittore, il quale sognò di vedere dei dragoni (in Cina sono simbolo del potere e della forza) intenti ad affrontare dei terribili gorghi nel cielo, questo dipinto rifletteva i timori per l'invasione della Cina da parte dei Mongoli campeggiati da Kublai Khan, nipote del celebre Gengis Khan, che divenne fondatore del primo Impero Cinese della Dinasta Yuan nel 1271.

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento