username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Martina Pensa

in archivio dal 15 gen 2012

19 ottobre 1990, Roma - Italia

segni particolari:
... i miei occhi sono sempre lucidi, sono la luna, ma come il sole vorrei essere...

17 gennaio 2012 alle ore 13:49

Misere lune

Un muro incarcera
le illusioni strangolate.
Nessun motivetto di fiducia
arieggia tra queste cinta.
Lacrime amare
incidono il metallo
del mio telaio.
Nessuno le può asciugare, 
luce non vedono mai,
perchè con la vita
troverebbero orrore.
Sono nate morte
come tanti, piccoli, infiniti aborti.
Sono misere lune
che osservano,
rifugiate nell'ombra,
i raggi del sole.
 

Commenti
  • Mauro Medici Complimenti, poesia del giorno. ..Lacrime amare, incidono il metallo del mio telaio. Nessuno le può asciugare, luce non vedono mai... Segni Particolari: i tuoi occhi sempre lucidi, sei la luna, ma come il sole vorresti essere......ricordati della luna piena. Salute scrittura!

    23 gennaio 2012 alle ore 22:30


  • Martina Pensa grazie mille per il complimento...

    24 gennaio 2012 alle ore 13:52


Accedi o registrati per lasciare un commento