username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Martina S.

in archivio dal 15 dic 2011

06 luglio 1989, Napoli

segni particolari:
"Ma come vorrei avere da guardare ancora tutto/come i libri da sfogliare/e avere ancora tutto, o quasi tutto, da provare" [F. Guccini]

mi descrivo così:
"Sicché, per buona parte della vita, avrei raccolto/dato nome, amorosamente messo in serbo.../neppure delle nuvole o delle bolle di sapone/- che per un poeta sarebbe già bello;/ma qualcosa di più inconsistente ancora:/delle effervescenze." [C. Sbarbaro]

22 maggio 2013 alle ore 13:51

L'esistenza

Il sonno di tutte le ere che premono
livide sugli occhi di latta,
secchi, ogni battito di
palpebra è punta e
                                       cruna.

Spilli incastrati ai respiri
passano la pupilla di nera crosta,
non vita, non vetro, un unico
buco di luce ed elemosina d’ossigeno
ed una sola alcova di paglia già
                                      occupata.

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento