username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Massimo Dagrada

in archivio dal 05 dic 2012

26 luglio 1957, Santa Cristina e Bissone (PV)

mi descrivo così:
Tristallegro a minuti alterni, insonne perenne, grafomane notturno, pensatore diurno. Sognatore sempre.

13 dicembre 2012 alle ore 12:26

Ticino d'inverno

Acqua lenta bacia la riva,
quasi a fermarsi,
lasciarmi un saluto,
poi scorrere via,
per lasciar posto
a quella che viene
Rami di alberi grigi
la sfiorano appena,
restando con dita di ghiaccio,
pendenti ad indicare il terreno.
Sui rami più alti
scoiattoli bigi, frettolosi folletti
sobbalzano al passo leggero
su piccole macchie di neve,
su foglie cadute a novembre
che meste ricoprono e scaldano
radici in attesa del sole.
Ticino, il mio fiume
incantato d'inverno, incantante d'estate.

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento