username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Maurizio Cortese

in archivio dal 27 ott 2009

12 marzo 1956, Verona

mi descrivo così:
Sono un uomo colpito dalla bellezza che lo sguardo coglie e la parola veicola, ma sono anche convinto che tale bellezza è un dono offerto e talvolta immeritato.

25 luglio 2012 alle ore 0:15

La tua risata

Mi ha toccato
ciò che è successo
in quella giornata:
le mille espressioni
di cui va vestita
la vera allegria 
non ritrovavo
nella tua risata,
troppo esagerata,
molto forzata,
un po’ malata.

Ho ripensato
a quella tua risata:
forse era un segno
che ti volevi amata.

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento