username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Maurizio Pritoni

in archivio dal 26 ott 2010

26 agosto 1954, Bologna

26 ottobre 2010

Natale

Qui
sottili crinali
separano pace e solitudine.

Travi centenari
sprofondano
nella neve buona
in questo presepe
deserto
di oggetti antichi
e masi abbandonati

Comete di stagnola,
dimenticate sui vetri,
guidano i ricordi
come Magi
sui sentieri del tempo.

Domani
forse
ne troverò i doni
sotto candidi abeti.
ma ora,
vegliato da giganti di pietra,
mi avvolgo in fragranze
di fumo e di pino.

Come gusci vuoti
ho buttato
i volti e le parole,
ed assopito,
cullando il mio tempo,
assaporo sensazioni
distillate
dal crepitare dei ceppi .

Dal cielo di piombo
freddi sipari
di neve e nebbia
scendono sul giorno
celando le vette.

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento