username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Michela Zanarella

in archivio dal 26 mar 2008

01 luglio 1980, Cittadella (PD) - Italia

23 aprile 2008

Giocando d'assurdo

L'ultimo annegare
del silenzio
s'è fermato alla porta
mentre la notte
dettava sogni senza fine.
Ed ho immerso gli occhi
in un tondo di luna
per lasciare che le stelle
fossero lavagne
su cui cancellare solitudine.
Ho scritto alla mente
lunghe lettere d'addio.
Ho dedicato il tempo
a coltivare follie nuove,
volontà ereditate da grida
riflesse alla memoria.
Oltre i confini dell'ordinario
ho smosso l'odore
d'orizzonti straordinari,
al di là dei cieli
al di là dei mari,
profumandomi le ossa
di vita sconosciuta.
Giocando d'assurdo.

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento