username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Michele Prenna

in archivio dal 10 apr 2011

19 ottobre 1946, Venegono (Varese) - Italia

mi descrivo così:
Estroverso e comunicativo sono da sempre onnivoro lettore con grosse curiosità intellettuali. Sposato con due figli grandi, terminata la carriera d'insegnante di lettere, ho scoperto la scrittura poetica e la fotografia: hobbies che sinergicamente abbino.

12 giugno 2013 alle ore 19:09

Al bar

Le civette
impresse sulle dracme
mi lascia Athena
che mi dian saggezza.

Quella d'Ulisse distruttore d'Ilio
a Circe ed a Calipso caro
come a Nausica
che sposo lo sognò.

L'eroe infine ritornò
con la vendetta e il talamo
che ad Itaca attendevano
siccome volle il Fato.

Sorride la civetta
dall'euro greco a me
che non mi monti testa mi dice
volando nella cassa donandomi un caffè.

Commenti
  • Michele Prenna Un euro greco con la civetta di Athena basta a far correre la fantasia. ps una mia composizione scherzosa di cui m'è piaciuto gustare l'aroma.

    12 giugno 2013 alle ore 19:12


Accedi o registrati per lasciare un commento