username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Nando Farro

in archivio dal 12 mag 2006

03 agosto 1979, Salerno

mi descrivo così:
Odio descrivermi.

05 febbraio 2007

Come ogni ora della mia vita

Come ogni ora della mia vita
a braccetto con la noia
(annaffiata di gin)
spunta a chiazze capricciosa
Cambio sedia, cambio postura
cambio bevanda, cambio discorsi
cambio pettinatura, cambio amicizie
non cambio per cambiare, cambio me stesso
Come ogni ora della mia vita
a braccetto con la noia
(annaffiata di gin)
spunta a chiazze capricciosa
Certo che lo so cosa mi occorre
ma esco di casa e lo dimentico
esco di casa e vengo assorbito
esco di casa ed entro a Las Vegas
Mi stordiscono le luci, le voci
le braccia, le gambe, i corpi interi
i colori, le monete, la carta e i pezzi di ferro
come ogni ora della mia vita
la punta del naso tocca i piedi

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento