username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Nello Vittorio Maruca

in archivio dal 20 apr 2011

03 dicembre 1937, Falerna - Italia

segni particolari:
nessuno

30 aprile 2011 alle ore 18:14

Fanciulla

Par voglia entrare tu pria ancora
che scocchi l'ora al tempo dell'amore,
d'esso a scoprire passione e ardore
lasciando primeggiar l'ingenuo cuore.

Alla tua etate, bambola, son sogni
ch'anno parvenza di sincer'affetto
ma spine, tosto, sono,poi, in petto
avverso sentimento nobile ch'agogni.

Fermati pria che tardi anor poi sia,
non dare sferza a tempo che già corre,
sii pulit'acqua che a ruscello scorre
lenta, cristallina:Tale tua puerizia sia.

Non si può dire a notte: corri ch'io giorno
rivovoglio che risposta sola essa darebbe:
Colui che pria mi fece e poi mi crebbe
lo tempo dell'andar ridona a torno.* * Ritorno

L'acqua che scorre da montagna a mare
spumeggiando serpeggia infra pietrame
e sponde e, se corso ha deviato infame,
dritta prosegue e va, comunque, in mare.

Fanciulla,indi, da retta via non deviare
che pur se cammino par più lungo e storto
é, invece, il più diritto e lo più corto
e consente al proseguir lo dolce andare.

Non precorrere il tempo, lascia che passi:
Parti ch''è fermo ma corre a lunghi passi.
Verrà lo giorno che aprirai lo core
per consacrarlo al tuo unico amore.

Saltando, fanciulla, non si tocca luna
e nelle lande periesce bionda e bruna.

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento