username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

in archivio dal 17 mag 2012

P Brea

Torino

elementi per pagina
  • 17 maggio 2012 alle ore 18:52
    Mattina. Autobus

    Mattina. Autobus. Signora dolcissima.
    "Mamma mia, lavoro, lavoro, lavoro
    tutta la vita, poi cinque mesi
    la malattia". Accento romeno.
    Ascolto discorso filosofico
    con vicina di sedile
    "Quando se ne vanno li pensiamo meno".
    Fuori schizzi di pozzanghere.
    Autobus incastrato nel traffico.
    Tram perso sferraglia in orario chilometri più avanti.

     
  • 17 maggio 2012 alle ore 18:49
    La pioggia di maggio

    La pioggia di maggio che mi ricorda
    l'autunno; gli schizzi delle auto
    la velocità di una vita che insegue
    il giorno e nel rapido silenzio
    che passa, il lento tamburellare
    dell'acqua sull'asfalto: lenta
    è la saggezza e non conosce il tempo.
    Oggi i colori avvolti in un grigio pensoso,
    l'odore della pioggia e delle foglie bagnate
    sono un giorno un po' stanco e senza ore
    che ha voglia di raccontare più che di fare.
    E racconta Dio e il mondo,
    e racconta l'uomo e i suoi pensieri.
    E io l'ascolto.
    Tra cielo e terra in un lento respiro
    l'indefinibile coscienza dell'essere.

     
  • 17 maggio 2012 alle ore 18:49
    Le notti bianche

    Li vedi anche qui i vecchi
    che hanno freddo anche d'estate
    girare tra i bidoni della spazzatura,
    mentre i gabbiani gridano come matti
    e il sole tramonta
    ma la luce resta appesa in cielo
    come uno sguardo immobile.
    Neanche una stella
    in questo interminabile crepuscolo
    a illuminare un sogno.