username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Poesie di Pablo Gaio Oliva

Visita la scheda completa e tutti gli altri testi di Pablo Gaio Oliva

  • 28 ottobre 2009
    Rimani

    Rimani con me
    non andare via
    come il vento che passa
    e non lascia solchi.
    Rimani con me
    non come l'acqua che piove
    e scorre addosso la terra arida.
    Non andare via
    non fare come il fuoco
    che prima ti riscalda
    e poi ti lascia solo.
    Rimani con me
    non emigrare come le rondini
    ai primi freddi.
    In questa attesa unica
    sto vivendo la mia vita;
    ma tu non rimani,
    tu sei il tempo.

  • 03 settembre 2008
    Nei tuoi silenzi

    Nei tuoi silenzi dove sei?
    Lontana malinconia posata sugli occhi,
    non ascolti il silenzio della tua voce.
    E sorrido.
    Nei tuoi silenzi dove vai?
    Così distante che la mia voce non ti raggiunge.
    E allora sono io ad entrare nella tua silenziosità.
    E sorrido.
    Nei tuoi silenzi chi c'è?
    Al di là dell'inerzia i tuoi ricordi viaggiano
    e sono lontani come l'autunno.
    E sorrido.
    Tra le labbra taciute da un mio bacio,
    in quel tuo denso silenzio,
    semplice come un fiore,
    un vasto sorriso ti risveglia dal torpore.
    Ti ritrovo.
    E sorrido felice.

  • 02 settembre 2008
    Bugia

    Triste come l’albero di cachi,
    triste come il comignolo che fuma.
    Triste come la palma in inverno.
    Triste come il muro sgretolato.
    Triste come la nebbia che ti fa sentire solo,
    triste come l’autunno che cede all’inverno.
    Triste come una donna senza cuore.
    Triste come vene senza sangue.
    Triste come un monumento,
    come un traliccio.
    Come un sorriso,
    come un saluto.
    Come una foto.