username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Pablo Gaio Oliva

in archivio dal 02 set 2008

09 giugno 1965, Milano

segni particolari:
Castano con sogni azzurri.

mi descrivo così:
Non pretendere ad una farfalla la grinta del leone.

02 settembre 2008

Bugia

Triste come l’albero di cachi,
triste come il comignolo che fuma.
Triste come la palma in inverno.
Triste come il muro sgretolato.
Triste come la nebbia che ti fa sentire solo,
triste come l’autunno che cede all’inverno.
Triste come una donna senza cuore.
Triste come vene senza sangue.
Triste come un monumento,
come un traliccio.
Come un sorriso,
come un saluto.
Come una foto.

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento