username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Paul Verlaine

in archivio dal 13 lug 2004

30 marzo 1844, Metz - Francia

08 gennaio 1896, Parigi - Francia

segni particolari:
Tutti conoscono la mia burrascosa amicizia col giovane Rimbaud… ho abbandonato mia moglie per andare a vivere con lui!

mi descrivo così:
Ho vissuto la mia esistenza di "poeta maledetto" tra fughe e redenzioni, eccitazioni e miserie, idilli amorosi e deprimenti malinconie.

04 aprile 2006

Gesù Bambino

Gesù Bambino, come dobbiamo essere
Se vogliamo vedere Dio Padre:
accordaci allora di rinascere

come puri infanti, nudi, senz’altro rifugio
che una stalla, e senz’altra compagnia
che un asino e un bue, umile coppia;

d’avere infinita ignoranza
e l’incommensurabile debolezza
per cui l’umile infanzia è benedetta;

di non agire senza che nonnulla ferisca
la nostra carne tuttavia innocente
ancora perfino d’una carezza,

senza che il nostro misero occhio non senta
dolorosamente perfino il chiarore
dell’alba impallidire appena,

della sera che cade, suprema luce,
senza provare altra voglia
che d’un lungo sonno tiepido e smorto…

Come puri infanti che l’aspra vita
destina – a quale meta tragica
o felice? – folla asservita

o libera truppa, a quale calvario?

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento