username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Paul Verlaine

in archivio dal 13 lug 2004

30 marzo 1844, Metz - Francia

08 gennaio 1896, Parigi - Francia

segni particolari:
Tutti conoscono la mia burrascosa amicizia col giovane Rimbaud… ho abbandonato mia moglie per andare a vivere con lui!

mi descrivo così:
Ho vissuto la mia esistenza di "poeta maledetto" tra fughe e redenzioni, eccitazioni e miserie, idilli amorosi e deprimenti malinconie.

04 aprile 2006

Il mio sogno familiare

Spesso mi viene in sogno bizzarra e penetrante
Una donna mai vista, che amo e che mi ama,
Che con lo stesso nome si chiama e non si chiama
Diversa e uguale m'ama e sempre è confortante

È per me confortante, e il mio cuore parlante
Per lei soltanto, ahimé! Non è più cosa grama
Per lei soltanto, in fronte del sudore la trama
Lei soltanto rinfresca, con le lacrime piante.
È' bruna, bionda o rossa? Non mi è dato sapere.
Il suo nome? Ricordo che è dolce e dà piacere.
Come nomi diletti che la vita ha esiliato.

All'occhio delle statue è simile il suo sguardo,
Ed ha la voce calma, lontana, grave, il fiato
Delle voci più care spente senza riguardo.

 

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento