username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Paul Verlaine

in archivio dal 13 lug 2004

30 marzo 1844, Metz - Francia

08 gennaio 1896, Parigi - Francia

segni particolari:
Tutti conoscono la mia burrascosa amicizia col giovane Rimbaud… ho abbandonato mia moglie per andare a vivere con lui!

mi descrivo così:
Ho vissuto la mia esistenza di "poeta maledetto" tra fughe e redenzioni, eccitazioni e miserie, idilli amorosi e deprimenti malinconie.

04 aprile 2006

In sordina

Calmi nella penombra
che gli alti rami spargono

penetriamo il nostro amore
di questo silenzio profondo.

Uniamo le nostre anime, i cuori
ed i sensi in estasi,

in mezzo ai vaghi languori
dei pini e dei corbezzoli.

Socchiudi gli occhi,
incrocia le braccia sul seno,

e dal tuo cuore assopito
scaccia per sempre ogni progetto.

Lasciamoci persuadere
al dolce soffio che culla

e che ai tuoi piedi viene ad increspare
le onde di erba rossa.

E quando, solenne, la sera
cadrà dalle nere querce,

voce della nostra disperazione
l'usignolo canterà.

 

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento