username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Pedro Salinas

in archivio dal 04 ago 2011

27 novembre 1891, Madrid - Spagna

04 dicembre 1951, Boston - Stati Uniti

segni particolari:
Ho fatto parte della famosa "Generazione del '27" insieme a Federico García Lorca. Ho tradotto in spagnolo "Alla ricerca del tempo perduto" di Proust.

mi descrivo così:
Professore, critico, ma soprattutto apprezzatissimo poeta.

05 agosto 2011 alle ore 16:27

Io non posso darti di più

Io non posso darti di più
Non sono più di quello che sono.
Ah come vorrei essere
sabbia, sole in estate!
Che ti sdraiassi
rilassata a rilassarti.
Che mi lasciassi
il tuo corpo quando te ne vai, orma,
tenera, tiepida, indimenticabile.
E che con te se ne andasse
su di te, il mio bacio lento:
colore,
dalla testa ai piedi
bruno.
Ah come vorrei essere
vetro, o stoffa o legno
che conserva il suo colore
qui, il suo profumo qui,
e nacque a tremila chilometri!
Essere
la materia che ti piace,
che tocchi tutti i giorni
e che vedi già senza guardare
vicino a te, le cose
collana, boccetta, seta antica
di cui, quando senti la mancanza
chiedi: "Ah! Dov'è?"
A come vorrei essere
un'allegria fra tutte,
una sola, l'allegria
di cui ti rallegri tu!
Un amore, un amore solo:
l'amore di cui tu ti innamoreresti.

Però non sono più di quello che sono.

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento