username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Peppe Lanzetta

in archivio dal 07 mar 2012

06 febbraio 1956, Napoli

segni particolari:
Ho collaborato come autore di testi con vari musicisti come Edoardo Bennato, Tullio de Piscopo, Franco Battiato.

mi descrivo così:
Sono più conosciuto come attore teatrale, ma sono anche uno scrittore.

20 luglio 2012 alle ore 9:44

Pane e peperoni. Una vita on the road

di Peppe Lanzetta

editore: Ad Est dell'Equatore

pagine: 138

prezzo: 8,50 €

Acquista `Pane e peperoni. Una vita on the road`!Acquista!

“Pane e Peperoni. Una vita on the road” non è il titolo di un libro di ricette, ma è un lavoro autobiografico dello scrittore drammaturgo e attore napoletano Peppe Lanzetta.
Nonostante  l’autore si racconti con un’autenticità e una semplicità mai viste prima, il lettore non può fare a meno di notare che l’essenza delle sue pagine è accompagnata da un pizzico di nostalgia sia nei confronti di persone che  non vedrà più, sia  verso luoghi che col tempo hanno mutato il loro scenario paesaggistico e la loro organizzazione sociale.

.Peppe Lanzetta in questo libro mette a nudo tutta la sua esperienza umana e il suo eclettismo professionale,  senza mai nascondere (anzi  sottolineando) il suo grande amore verso Napoli, sua città natia e suo attuale luogo di residenza.

L’autore espone la sua raccolta di racconti attraverso aneddoti gradevolissimi.

Aneddoti di un passato forse mai rimosso, che ricompongono sentimenti ed emozioni che credeva ormai sepolte.

Un autore ricco, come lui si definisce e come ogni essere umano vorrebbe/dovrebbe essere; ricco dentro, ricco per aver avuto la possibilità di rimanere se stesso, mangiare quando ne ha avuto voglia, vestire stile postatomico; e per esser rimasto uomo dai gusti semplici, insomma un tipo da - Pane e peperoni come solo zia Titina gli sapeva preparare - un autore che non si nasconde dietro il palcoscenico, ma si mette in prima fila raccontandosi senza pudore, incrociando nel suo cammino amici dal calibro di Pino Daniele, Franco Battiato, Jimmy Fontana, Loredana Bertè, Maurizio Costanzo e in ognuna di queste conoscenze gira intorno la storia del nostra Paese, la sofferenza e la fierezza di ogni italiano.

Un libro che può essere considerato un  “buon compagno di viaggio” da portarsi  in spiaggia, sulla metro o al parco, magari mentre si è baciati dalla luce di un sole tramontante.

recensione di Enza Iozzia

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento