username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

in archivio dal 09 set 2006

Pier Gino Russo

17 settembre 1996, Germany
Segni particolari: Un libro all´anno. Pubblicato il mio primo a Marzo 2006 in Germania.
Mi descrivo così: Sono il piú piccolo scrittore Italiano che vive in Germania. E sono fiero di me.
Mi trovi anche su:

elementi per pagina
elementi per pagina
  • 17 aprile 2011 alle ore 11:18
    Nulla rimane…

    Quando si fa sera...
    e tu aspetti...
    ma non sai che cosa...
    quando speri,
    e viaggi con la fantasia...
    oltre ogni limite,
    oltre ogni orizzonte.
    Quando si fa sera…
    e ti senti libero,
    quando tutto svanisce nella tua mente,
    e non resta che un pensiero,
    che ti tormenta…
    che vuoi allontanare,
    ma non ci riesci.
    Un dolce amaro pensiero…
    quando si fa sera.

     
  • 20 luglio 2007
    Il tempo

    Il tempo passa velocemente,
    e la vita si spreca inconsciamente.
    Un attimo c’è tra la vita e la morte,
    è semplicemente una scelta della sorte.
    Il tempo non si deve sprecare,
    standosene immobili ad aspettare,
    anzi si deve sfruttare,
    questa vita che Dio c’ha voluto donare.
    Non perdete tempo senza far niente!
    Il nostro pianeta, potrebbe sparire improvvisamente.

     
  • 14 maggio 2007
    Riflettete

    Se le persone riflettessero
    prima di agire.
    Il mondo sarebbe migliore,
    senza morte né dolore.
    Se non facessero più stupidità,
    e affrontassero la realtà.
    Le guerre non ci sarebbero,
    perché esserci neanche dovrebbero.
    Se solo non si avesse trascurato,
    questo nostro povero mondo ormai ammalato,
    e forse questa malattia,
    mai potrà andarsene via.
    Noi persone,
    dobbiamo trovare una nuova soluzione,
    che il nostro pianeta serva ad aiutare,
    in modo tale che non si possa più danneggiare.
    Smettetela e pensate,
    a quello che fate.
    Basta, basta, aiutate ad aiutare,
    questo nostro povero mondo che mai si potrà salvare.

     
  • 20 febbraio 2007
    Verità enigmatica

    La paura è solo fantasia,
    e la morte è solo filosofia.
    Il destino è solo una parola minuscola,
    e la vita è un mistero con la “m” maiuscola.
    Il futuro esiste ma non esiste e quindi inimmaginabile esso è,
    esattamente come il niente che c’è ma non c’è.
    E questo sì, che è un enigma complesso:
    “la fine”

     
  • 31 gennaio 2007
    La terra

    La terra viene chiamata Pianeta Blu,
    e meravigliosa essa fu,
    perché adesso in pericolo è la terra,
    per il così noto effetto serra.
    Sapete che è colpa degl’umani,
    infatti le fabbriche consumano le risorse che abbiamo,
    perché attenzione noi non facciamo,
    con l’inquinamento distruggiamo l’ambiente,
    e quindi molti animali in pericolo mettiamo veramente,
    molte specie infatti sono in via d’estinzione,
    e per certi problemi non esiste una soluzione,
    l’umanità proviamo quindi a salvare,
    e cerchiamo di non inquinare.

     
  • 22 dicembre 2006
    Caro Babbo Natale...

    Caro Babbo Natale, se doni i regali ai bambini,
    che siano grandi o piccolini,
    perché in buona parte del mondo c’è la povertà?
    Chissà se nei paesi poveri un regalo arriverà?
    Perché i doni non arrivano ai bambini che hanno più bisogno?
    Per loro, ricevere un regalo, sarebbe un sogno.
    Ma perché le persone con una vita normale,
    non possono donare anziché far solo del male?
    Caro Babbo Natale,
    dona a tutti un buon Natale.

     
  • 09 novembre 2006
    La vita

     La vita è bella perchè è un mistero,


    e per scoprirne il senso la si deve vivere per intero,


    quando la vita finita avrai,


    forse scoprirne il senso tu potrai,


    ma questo non si potrà mai sapere,


    perché per sapere il futuro il presente si deve vivere e vedere.


    Infatti, nessuno può predire,


    quello che il destino farà avvenire,


    e questo della vita è l’emozionante,


    e per tutti scoprire il senso della vita sarà appassionante.

     
  • 18 settembre 2006
    L'uguaglianza

    Essere figlio di emigranti non vuol dire niente,

     

    non importa da chi si è proveniente.

     

    Anche se dove andrai

     

    purtroppo "straniero" chiamato verrai,

     

    non arrabbiarti per questo,

     

    non fare contesto,

     

    tutti sono uguali,

     

    ed è questo che conta veramente,

     

    non importa cosa dica la gente.

     

    Però sappi che su dieci persone,

     

    così la pensano solo nove e uno dirà: cosi non è!

     

    E lui sarà solo un ignorante,

     

    perché si crede intelligente.

     

    E sappi che per l’uguaglianza,

     

    non ci vuole l’intelligenza,

     

    ma ciò che si ha dentro, nel cuore,

     

    è quello che ha valore.

     

     

     

    Vi chiedo col cuore,

     

    cerchiamo di creare un mondo migliore.

     
  • 09 settembre 2006
    Scrivere

    Gli scrittori hanno molta fantasia,

     

    e per scrivere non c’è un altra via.

     

    Di idee te ne servono molte,

     

    e dopo averle raccolte,

     

    un libro prima o poi ti uscirà,

     

    ed è allora che il difficile arriverà.

     

    Non basta scrivere ed è finita qua,

     

    non immagini dopo cosa succederà.

     

    Si deve essere convinti,

     

    e dopo un no' non pentirsi,

     

    perché se ci proverai,

     

    i tuoi scritti pubblicherai.

     

    E dopo sarai fiero di te,

     

    proprio come è successo a me.

     

     


    Questa poesia la dedico a tutto lo staff di Aphorism e ai giovani aspiranti scrittori.

     
elementi per pagina
elementi per pagina
  • Il mostro sotto il banco è un romanzo breve dalla scrittura asciutta, senza fronzoli stilistici, che rende perfettamente la dinamicità delle vicende avventurose e fantastiche. Il giovane e brillante autore utilizza tutti gli ingredienti con la cura di uno scrittore veterano: la tematica della ricerca e del viaggio, la presenza di esseri mitici, come Xip, Gondior e Re-Nuvola la giusta dose di magia, "la profezia dell'arrivo di tre avventurieri, la fine della maledizione, la rinascita della legge della luna". Pier-Gino Russo conduce il lettore 'fuori' dalla realtà, per introdurlo in una 'terra di mezzo', "in un altro luogo, misterioso ed incredibile".

    [... continua]