username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Raimondo Gambino

in archivio dal 27 giu 2013

14 marzo 1957, Palermo - Italia

mi descrivo così:
Essere uno con il tutto per ritrovare il tutto in ognuno.

29 giugno 2013 alle ore 16:52

lucore del primo albeggiare

Lucore del primo albeggiare
Nella nebbia inatteso compare un passante
Una semplice sagoma scura
che nel fondo del viale cattura
Un po’ d’ombra un po’ luce
con un passo esitante
Il silenzio è grondante e uno schiocco si infrange contro muri incolori
Non si colgono luci o bagliori
Nel riflesso di un vetro il sole natante si libra si accende
L’uomo passa
e già è un ricordo incipiente.  Ritorna alla mente
fra due spigoli acuti
Il silenzio imponente
Poi scompare
Coi pensieri gelati
Ancora da soli
Un po’ nasci un po’ muori

Commenti
  • Gabriella Stigliano Complimenti per il ritmo e le parole di questa poesia.

    06 luglio 2013 alle ore 14:31


Accedi o registrati per lasciare un commento