username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Filtri di ricerca
  • Recensione contiene
  • Nome autore

Recensioni

“Pensare prima di parlare è la parola d'ordine del critico. Parlare prima di pensare è quella del creatore”
Edward Morgan Forster


Protagonisti di questa pagina sono i libri dei nostri autori e quelli di nomi celebri; se anche tu hai pubblicato un libro e vuoi farlo recensire, chiedi alla Redazione cosa fare.
Se invece ti piace scrivere recensioni, scopri come entrare a far parte del Comitato dei lettori.

elementi per pagina
  • Così come il suo pseudonimo,  il poeta Roberto Sannino propone nei suoi versi un vigore ed un’energia che catalizzano l’attenzione del lettore, donando alla raccolta l’immediata vitalità di un imperativo.
    Nella raccolta di poesie “Il Difetto” Iago fonde una serie di versi inconsueti e energici, dove ogni parola è contemplata, scelta, al fine di dare musicalità, forza ed intensità all’espressione.
    Così come ama descrivere se stesso nell’introduzione alla raccolta, Iago ci appare uno scrittore “di getto”, colui che ha il dono dell’ispirazione,  e che riesce abilmente a trasferire su carta l’impulso della passione poetica.  “Questo mi vivo io, l’intera fisicità sostiene ogni impulso ispirativo”.

    [... continua]
    recensione di Annalisa Stamegna

  • L’Amore è il tema fondamentale delle opere che compongono la raccolta di poesie di Silvana Stremiz “Sospiri Condivisi”. La Stremiz, con una forte carica di femminilità e sensualità, celebra il sentimento che muove il mondo, e lo racconta in tutte le sue forme, alla luce delle sue esperienze di vita.
    Le poesie sono intervallate da immagini e disegni a cura di Marco Montalto, che accompagnano il lettore nel viaggio attraverso l’universo sensoriale ed emozionale dell’autrice.
    Dall’amore passionale all’amore filiale, tutti i versi traboccano di spiritualità ed energia, ma ciò che colpisce maggiormente è la sincerità con la quale la Stremiz lascia il suo cuore libero di parlare, urlare, piangere e sorridere, senza veli e senza inibizioni.

    [... continua]
    recensione di Annalisa Stamegna

  • L’animo sincero, semplice e puro di Luca Gamberini filtra nelle pagine del libro “Come un cane…”: una raccolta di poesie caratterizzate da una scrittura diretta e originale.
    Gamberini si descrive senza veli in queste pagine che racchiudono un diario di vita, un viaggio personale in se stessi, fatto di immagini creative, speranze, pensieri, momenti di tristezza e di riflessione, confessioni.
    Emergono nella lettura interessanti e brillanti intuizioni poetiche. Gamberini ha la fortuna – inseguita dai più grandi letterati – di un’innata capacità di ascolto e di accoglienza, verso se stesso e verso gli altri: ci auguriamo che non la lasci mai andare via, ma che continui a farla fluire dentro di sé come un fiume in piena, per riempire ancora gli argini del suo animo e le pagine del suo “diario”.

    [... continua]
    recensione di Annalisa Stamegna

  • “Per una strada” è una raccolta di poesie, scritte tra il 1990 e il 2006, che racchiudono vari elementi, emozionali ed esteriori, che spaziano su vari argomenti: dalla vita alle emozioni, dalla cronaca alla storia.
    Emanuele Marcuccio attua, nei suoi versi, un’analisi tematica innovativa e vasta. E’ attento alla descrizione delle emozioni, che affiorano attraverso un’accurata analisi delle parole e delle espressioni, che risultano ricercate, musicali, a volte classicheggianti.
    Interpone il suo punto vista a quello della storia o della cronaca in componimenti che prendono spunto da personaggi o ragioni storiche di varia natura: troviamo Annibale, Seneca, Ulisse – personalità che hanno rappresentato, con pensieri e azioni, le tante sfaccettature dell’Umanità.
    Marcuccio ci appare come un maturo conoscitore dell’animo umano, e - come un pittore ritrae le sue tele ammirando il paesaggio - egli dipinge i suoi versi ricercando dentro di sé gli elementi che compongono la natura umana, collocandoli nell’armonia del mondo con liricità e pathos.

    [... continua]
    recensione di Annalisa Stamegna