username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Riccardo Piroddi

in archivio dal 06 feb 2008

11 agosto 1977, Massa Lubrense (na)

segni particolari:
Battuto e Beato

10 aprile 2009

Spartiti (da una donna)

Hai voluto premere a tempo

i tasti della mia passione,

e con questi,

mi hai insegnato a suonare

e insieme abbiamo scritto partiture

che io ho eseguito

e nelle quali ho stonato

e mi son persa dove tu mi hai ritrovata

e sono stata felice.

Sento risuonarne le note,

come suono che non è più suono,

che è muto ma canta di te,

nelle notti passate a modulare la voce,

in notturni malinconici e appassionati

al chiaro di luna e le mie lacrime

brillano sulla tua immagine

riflessa da qualche parte nel mio cuore.

Questo canto sì, avrà fine,

a voglio che sia un ad libitum
che duri per tutta la vita.

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento