username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Riccardo Pratesi

in archivio dal 16 mar 2007

10 ottobre 1955, Livorno

20 settembre 2007

Farfalla mai

Col piatto in mano,
sono stato a questuare
il tuo stare bene,
nell’orrore del tuo stare male,
come supplica personale.
E  poi...
ti ho scorto,
improvvisa rivelazione,
come
bozzolo  vietato
che mai si scioglie
per rendere farfalla,
ma solo bruco
che in eterno
e mai sazio,
si alimenta,
del suo sé e del suo ero,
senza sperare mai,
rimuginando parole
e gesti,
inventando esami
continui ed insuperabili.
Cielo quanto male
e sangue
lascia,
questo piatto rotto
e vuoto nella mano.

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento