username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Riccardo Pratesi

in archivio dal 16 mar 2007

10 ottobre 1955, Livorno

12 aprile 2007

Pensati

Da quella ferita al fianco,
inflittami senza rancore,
forse,
hai intinto d‘inchiostro rosso
la tua penna di piuma fosca,
scrivendo su pergamena
scavata dalla mia pelle.
Tra cento macchie e pozze
generate dal tuo pianto,
hai vergato la storia tua
ed in ritaglio anche la mia,
reclamando sogni e pietre
d’angolo per costruire,
non curandoti  d' acqua e malta,
hai detto tanto forse troppo,
e poi.. dimenticando il
nome mio hai deciso senza
dare senso alla mia rabbia,
ma solo alla tua, per questo
pensati.

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento