username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Rita Stanzione

in archivio dal 08 gen 2010

02 febbraio 1962, Pagani (SA)

13 aprile 2012 alle ore 0:47

Decompressioni

L’esilio delle foglie nella luce,
felicità randagia che sposta l’aria

le rapide delle braccia per rapirci via
e nodi di rondini, sutura di ripetuti sì
quando la porta della bocca
non ha serrature

Ogni attimo nuovo
nasce per gemmazione
come un fiore improvviso
nel grido di una roccia

si perdono, i nostri occhi
in un solco univoco,
raggi che scavano
mai abbastanza

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento